Antico percorso dei Sibillini utilizzato nei tempi passati da braccianti agricoli che nel periodo della mietitura migravano verso le campagne del versante tirrenico. Le testimonianze dicono che i mietitori camminavano di notte e lavoravano di giorno, dopo essere stati scelti sulla piazza dei paesi se ritenuti idonei a svolgere proficuamente il faticoso lavoro. In tale modo viaggiavano costantemente attraverso valli, colline e pianure tornando infine ai Monti Azzurri dove, nell’estate ormai avanzata, li attendeva il grano di Castelluccio. Da Altino alla strada provinciale, poco prima di Forca di Presta, dove termina, il sentiero è lungo circa 12 km con 600 metri di ascesa. Non presenta difficoltà ma è solo un po’ faticoso per i continui saliscendi.

 

Scarica